Nella giornata del 9 giugno 2018 i Cavalieri d’Orval, gli aspiranti Cavalieri e Amici dell’Associazione A.I.S.D.O, si sono ritrovati presso la sede operativa di Torre dei Roveri, Bergamo, per partecipare ad un incontro formativo e culturale dedicato alle tecniche, la storia della birra nella prima parte, e alla storia e alla degustazione della birra Orval nella seconda.

La giornata formativa è stata possibile grazie alla partecipazione di numerosi iscritti provenienti da diverse località e ai quali va il nostro ringraziamento, grazie al Professor Stefano Buiatti docente di Tecnica della Birra presso l Università di Udine, e grazie al Gran Maestro Ambasciatore Cesare Assolari, che hanno condiviso con i presenti il loro sapere, la loro cultura, ma soprattutto il loro amore e la loro passione per il connubio cultura e birra. La giornata formativa come scritto si è svolta in due momenti, il primo con inizio alle 10:30 tenuto dal Prof. Stefano Buiatti è stato un viaggio attraverso le origini, la storia, la scoperta affascinante della composizione degli elementi che danno vita alla birra,per poi passare alle tecniche, le modalità, le caratteristiche organolettiche che caratterizzano le diverse tipologie di birre.

E’ stato un importante appuntamento dedicato alla cultura e alla formazione che ha visto i numerosi partecipanti coinvolti con entusiasmo nella scoperta di tecniche, nozioni, informazioni e curiosità legate al mondo della birra in tutte le sue declinazioni.La seconda parte della giornata con inizio alle 15:00 altro momento culturale, è stata condotta dal Gran Maestro Ambasciatore Cesare Assolari che dopo una presentazione storica dell’Abbazia di Notre dame d’Orval, la presentazione della figura di Matilde di Canossa, ha dedicato il suo intervento alla corretta degustazione della birra Orval. Per l’occasione sono state messe a confronto due annate il 2015 e il 2017.

Il Gran Maestro ha messo a confronto le annate, mostrando le caratteristiche, pregi e i cambiamenti che col tempo e una corretta o non conservazione la birra incontra.Sono state illustrate le modalità di conservazione, trasporto, di temperatura, e la procedura per versare correttamente un Orval.

Una corretta procedura che deve tener conto di passaggi spesso non osservati o peggio ancora non conosciuti, come il doppio stappo per l apertura, il calice pulito asciutto, la corretta inclinazione di bottiglia e calice, la decisione nel versare la birra per ottenere una perfetta e impeccabile schiuma che crea “il cappello del prete” il massimo… Ma è stata per il Gran Maestro l occasione di presentare il programma al quale l’Associazione A.I.S.D.O sta lavorando per il prossimo V Capitolo, che sarà il 29 e 30 settembre prossimo dove 15 nuovi candidati riceveranno il titolo di Cavalieri d’Orval nella bellissima sede dell’Accademia Carrara

Un appuntamento ricco di grandi e importanti novità ma di questo prossimo appuntamento e connubio tra la cultura e birra vi parleremo prossimamente …

Seguitici, e nell’attesa gustate sempre e con saggezza un ottima birra Orval… !!!